“Piccoli cittadini crescono: regole e legalità, diritti e doveri dei piccoli a partire dall’insegnamento dei grandi”

SABATO  30 APRILE 2016 – L’ASSOCIAZIONE DEI GENITORI  ISC SUD DI S. BENEDETTO DEL TRONTO IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA PROMUOVE  UN INCONTRO SULLA LEGALITA’ DEDICATO AI RAGAZZI FREQUENTANTI LA 1° MEDIA

Relatori : Dott. Lorenzo Destro – Sostituto Procuratore presso la Procura della Repubblica  del Tribunale di Ascoli Piceno

                    Dott.ssa Antonella Zechini – Psicologa e psicopterapeuta  – Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni di Ancona

L’incontro avrà come oggetto Il rispetto delle regole come strumento di crescita dei ragazzi nelle formazioni sociali.

I giovani studenti iniziano a comprendere la centralità del sistema normativo a partire dal ruolo rivestito dalle Leggi, nonché dalla amministrazione della giustizia, nell’ambito delle strutture sociali di base.

Dalla comunità familiare alla comitiva di amici, dalla scuola alla futura partecipazione alla società del lavoro, passando per il rispetto dei compagni, del lavoro dei docenti, delle strutture scolastiche e del relativo personale.

La previsione di regole sarà esaminata non solo sotto il profilo degli obblighi conseguenti, ma soprattutto quale opportunità di crescita dei piccoli cittadini e di espressione delle singole personalità all’interno di formazioni sociali.

GENITORIALITA’ E INCONTRI

23 febbraio 2016              18:00     Incontro per i genitori rappresentanti di classe – La comunicazione per crescere

(Associazione Genitori Insieme per la Scuola, Dirigente Scolastico Prof. Ado Evangelisti, Dott.ssa Catiuscia Settembri)

26 febbraio 2016        18:00        Corso di disostruzione delle vie aeree (Associazione 2 mani x la vita)

05 marzo 2016            10:00        Costruiamo l’autostima nei nostri figli (Associazione Tangram – dott.sse Rosalia Bellavia – Silvia Zazzetta)

19 marzo 2016            10:00        Come favorire l’autonomia (Associazione Tangram- dott.sse Rosalia Bellavia – Silvia Zazzetta )

01 aprile 2016              18:15        Una finestra sull’adolescenza (Associazione Tangram dott.sse Rosalia Bellavia – Silvia Zazzetta)

22 aprile 2015              18:15        Social Network- come siamo connessi? (Dirigente scolastico Prof. Ado Evangelisti, Dott. Roberto Giostra)

04 maggio 2015          18:15        Lo sviluppo sessuale dei figli. Educare all’affettività: le emozioni dall’infanzia all’adolescenza. (Dott.ssa Renata Bastiani)

Eventuali modifiche al calendario dei singoli eventi saranno comunicate tramite il sito web www.iscsud.gov.it 
tramite la pagina Facebook dell’istituto: Scuola Viva Istituto Comprensivo Sud San Benedetto del …
tramite la pagina Facebook dell’associazione : Insieme per la scuola – Isc Sud Sbt, San Benedetto del Tronto

DISOSTRUZIONE DELLE VIE AEREE

MANOVRE1

 

Martedì 21 aprile 2015 si è tenuta presso la scuola media Cappella una lezione interattiva gratuita sulla disostruzione delle vie aeree rivolta al personale scolastico e non. Nell’incontro, organizzato dall’ Associazione genitori dell’ Isc sud “Insieme per la scuola”, in collaborazione con l’associazione “2 mani per la vita”, unitamente alla parte teorica, vi è stata una dimostrazione pratica a cura degli istruttori certificati salvamento accademy a cui è seguita l’esercitazione di tutti i partecipanti alla serata. L’associazione “2 Mani x la Vita” è nata il 20 gennaio 2014 con lo scopo di insegnare attraverso semplici manovre come disostruire le vie aeree nei lattanti, nei bambini e negli adulti. Lo slogan che accompagna i loro incontri è “CHI SALVA UN BAMBINO SALVA IL MONDO INTERO”. I dati, a tal proposito, sono allarmanti: ogni anno in Italia più di 50 bambini, uno a settimana, perdono la vita per soffocamento causato dall’ostruzione delle vie aeree, ciò perché chi è accanto a loro in quel momento non sa come intervenire. L’immediata esecuzione delle manovre per liberare le vie aeree da cibo o corpi estranei – da parte di genitori, insegnanti o anche semplici cittadini – può essere determinante per salvare una vita.

L’incontro ha fornito ai partecipanti, le conoscenze necessarie per poter intervenire in modo corretto in tali situazioni.

MANOVRE2

 

“tra il controllo e il lasciar fare”

Un nuovo incontro, organizzato dall’ Associazione genitori dell’ Isc sud “Insieme per la scuola”, si è tenuto nella serata del 31 marzo presso l’aula polifunzionale della scuola media Cappella. Il titolo “tra il controllo ed il lasciar fare: il genitore e l’equilibrio difficile” ha richiamato l’attenzione di molti genitori di alunni dell’Isc sud.

Lo psicologo e psicoterapeuta Dott. Giostra Roberto, ha parlato della differenza tra controllo comportamentale e controllo psicologico ed in particolare della posizione del controllare e di quella dell’influenzare. E’ emerso come i genitori oggi si lamentano spesso di sentirsi dominati dai figli e di non sapere come farsi ascoltare e far rispettare regole e limiti.

Sono state suggerite delle linee comportamentali che il genitore dovrebbe adottare per istaurare un rapporto costruttivo con il figlio:

–    Proibire ciò che effettivamente il figlio non può fare. I genitori devono sapere quando è giusto dire «No» e spiegarne le motivazioni. Dare troppi divieti è controproducente; nelle situazioni difficili il genitore dovrebbe essere in grado di spiegare prima a se stesso il motivo del divieto, e capire se lo stesso sia giusto o meno.

–    Saper ascoltare con interesse e dialogare aiuta a comprendere i bisogni dei figli, per potergli dare ciò di cui hanno bisogno realmente. Soprattutto durante l’adolescenza, è fondamentale mantenere un rapporto aperto e di fiducia con il proprio figlio: è importante non imporre regole troppo rigide (cosa deve o non deve fare, con chi deve o non deve uscire) bensì saper ascoltare, capire e dialogare, per trovare insieme le soluzioni.

–    Non dare ordini ma “guidare”. Dare ordini, soprattutto durante l’adolescenza, potrebbe creare l’effetto contrario, perché è un periodo di ribellione. La cosa migliore è spiegare come mai si consiglia di non fare una determinata cosa, quali vantaggi e quali svantaggi comporta, ragionandoci insieme.

Il Dott. Giostra Roberto, con il suo intervento è riuscito a catturare l’attenzione dei presenti che hanno partecipato in modo attivo porgendo varie domande sul tema.

nella sezione download potrete scaricare le slide dell’incontro

L’ ARTE PER LA SCUOLA

Martedì 10 marzo alle ore 21 presso la scuola media Cappella, in piazza E. Setti Carraro si terrà un incontro ” sull’importanza dell’arte nel nostro territorio” e “sull’ arte come forma di aggregazione”. Di seguito la locandina dell’evento

L’ ARTE PER LA SCUOLA

arteperlascuola

Nel corso dell’evento sarà anche illustrato  il progetto “QUANDO I PICENI DIVENNERO ROMANI”  organizzato da Marche Centro d’Arte nell’ ambito del progetto finalizzato alla conoscenza del nostro territorio, V edizione.

QUANDO I PICENI DIVENNERO ROMANI

dai piceni ai romani

 

 

 

 

 

“La comunicazione e l’ascolto tra genitori e figli”

Il secondo incontro intitolato “LA COMUNICAZIONE E L’ASCOLTO TRA GENITORI E FIGLI” e tenuto dallo psicologo e psicoterapeuta Dott. Giostra Roberto, ha registrato grande affluenza di pubblico e molto interesse.24 FEBBRAIO 2015

 

Il Dott. Giostra, ha sottolineato l’importanza che la “COMUNICAZIONE” ha nella nostra vita  e ha posto  l’attenzione sul suo significato. “COMUNICARE” vuol dire non solo trasmettere informazioni da un soggetto (detto emittente) ad un altro (detto ricevente), ma anche condividere emozioni e sentimenti. Alla base di ogni buona comunicazione c’è sempre la capacità di saper ascoltare. L’ascolto attivo ha infatti  un ruolo fondamentale nella comunicazione efficace con i figli. I figli imparano le modalità comunicative dai loro genitori: perciò se questi usano una comunicazione aperta ed efficace lo stesso faranno i figli riuscendo a creare conseguentemente un’immagine di se stessi positiva e gratificante. “Accettare ed accogliere le emozioni (e non le azioni) dei nostri figli”, dice il Dott. Giostra, è fondamentale per comunicare in modo efficace con loro.